sabato 12 novembre 2016

Umberto Caldato, 1920-1945

Caldato Umberto di Antonio, Treviso, classe 1920
Autiere - 207° Reparto Misto - Div. Julia
Partigiano Combattente - Brg. Bottacin - Div. Sabatucci
Caduto il 29 aprile 1945, a Villorba
Durante le operazioni per la liberazione di Treviso, catturato dai tedeschi a Villorba, veniva fucilato
Falegname - 2. elementare      ( (Elio Fregonese, 1997)


Atto di morte, Stato civile comune di Villorba


I fucilati di Villorba , 29 aprile 1945 -  
Atto di morte del partigiano di Fiera (TV) Umberto Caldato.

Trascrizione
«L'anno millenovecentoquarantacinque addì ventisette del mese di Luglio alle ore nove e minuti ... nella Casa comunale.
Avanti di me Rigato Luigi applicato, Ufficiale dello stato civile del Comune di Villorba [...] è comparso Grigoletto Giuseppe di fu Luigi di anni Sessantatre, stradino residente in Villorba, il quale  alla presenza dei testimoni Cortesia Ernesta di Zefferino di anni cinquanta, Impiegato residente in Villorba e Carrer Luigi di  fu Angelo di anni Settanta, Impiegato residente in Villorba, mi ha dichiarato quanto segue:
Il giorno ventinove del mese di Aprile dell'anno [1945 ...] all'alba [...] nel cimitero di Villorba, è morto Caldato Umberto dell'età di anni ventiquattro, di razza italiano residente in Treviso, falegname che era nato in Treviso da fu Antonio, era contadino residente in vita a Treviso e da fu Gabbin Giuseppina, era casalinga residente in Treviso, e che era celibe. [...] ».

Ulteriori informazioni tratte dal foglio matricolare
Caldato Umberto, classe di leva 1920, matricola 8727, Distretto di Treviso (28).
Figlio di Antonio e di Gabbin Giuseppina, nato l’11 ottobre 1920 a Treviso.
16.2.1939 Visita di leva: statura cm. 169,5 - torace m. 0,89.
Professione: falegname - Titolo di studio: V elementare.
Residente a Treviso, [Porto di Fiera] Via Callalta n. 13.
11 marzo 1940 Chiamato alle armi e giunto [...] nel «II° Autocentro Automobilistico». [Sede a Alessandria]
19 gennaio 1941 Partito per l’Albania, imbarcatosi a Bari e sbarcato a Durazzo - in territorio dichiarato in stato di guerra - il giorno successivo; aggregato al 207° Autoreparto misto per Divisione Alpina Julia.
11 settembre 1941 Trattenuto alle armi ai sensi della circ. [...] del 24 agosto 1939 e F. 10 del 1941 n. 175.
3 febbraio 1942 Effettuato il pagamento della somma di lire 34,40 [?] corrispondente a giorni 30 di licenza ordinaria non usufruita durante il periodo 1.6.1940 / 1.6.1941.
2 maggio 1942 Rientrato in Italia via terra.
15 maggio 1942 Inviato in licenza speciale di gg. 30+2 e rientrato al reparto il 16 giugno.
12 agosto 1942 «Partito per la Russia col 207 Autoreparto misto facente parte del Corpo di Spedizione Italiano».
16 agosto 1942 Giunto in territorio dichiarato in stato di guerra.
20 marzo 1943 Rimpatriato con il 207 Autoreparto misto per Div. Julia e giunto in Italia.
21 marzo 1943 All’ospedale militare contumaciale in Laives (Bolzano).
4 aprile 1943 «Dimesso ed inviato in patria in licenza speciale di rimpatrio di gg. 30+2».
15 maggio 1943 Ricollocato in congedo illimitato ai sensi della Circ. [...] del 22.3.1943 capo II.
Iscritto nella forza in congedo Autieri del Distretto Militare di Treviso.
«Parificato il 19 agosto 943».

Umberto Caldato faceva parte dei nove partigiani che — partiti da Porto di Fiera la sera del 27 aprile 1945, al comando di Italo Buttazzoni — erano diretti verso il Montello in missione recupero armi.
Catturati la sera stessa dalle SS nella curva che, provenendo da via Trento, immette al centro storico di Villorba, i nove furono trattenuti come prigionieri nelle scuole elementari. Otto di loro, all'alba di domenica 29 aprile 1945, furono fucilati al muro del cimitero del paese.
La squadra di patrioti viaggiava su un camioncino FIAT 18BL della ditta Fermi & Mazzon (autotrasporti e officina con sede presso il fiume Storga affluente del Sile) guidato da Alerame Zanin, l'unico del gruppo a cui fu risparmiata la vita, perché disarmato.


Umberto Caldato, partigiano di Porto Fiera TV: uno degli otto fucilati a Villorba dalle SS 
all'alba del 29 aprile 1945. Il suo ricordo nel monumento ai partigiani di Treviso.


 Chi avesse informazioni e/o materiale iconografico sul partigiano Umberto Caldato 
e gli altri fucilati a Villorba è pregato di contattarmi



- (Pagina dedicata al partigiano Umberto Caldato) -

Nessun commento:

Posta un commento